Make your own free website on Tripod.com
Questa poesia è dedicata a tutti coloro che mi
vogliono bene, nella buona e nella cattiva sorte, in ricchezza o in povertà, in
salute o in malattia.

Il mio primo C.F.M.

Ho pensato a quei giorni in
allegria,
son tornato a casa con
malinconia,
mi subentra la nostalgia,
per consolarmi, qualche foglia di
maria.

Ho pensato ai momenti passati con
Fumè,
adesso purtroppo non
c'è;
il suo incontro non è stato un
caso,
per consolarmi, sniff su la
Co.ca. per il naso.

Ho pensato alla sestiglia
mia,
la migliore che ci
sia.
A Ilaria, che gridava dal
treno
Buona caccia a ciel
sereno.

Ho pensato alla veglia, la notte
più bella,
ho sognato di diventar
coccinella,
poi mi son ritrovato lupetto nella
realtà,
mi son detto: "Solo Gigi ha quella
facoltà".

Ho pensato ai balletti di
Fabrizio,
speriamo non diventino anche un mio
vizio,
Ho ripensato anche
all'hike,
per consolarmi, al bowling uno
strike.

Ho pensato a quei giorni in
allegria,
son tornato a casa con
malinconia,
mi subentra la nostalgia,
per consolarmi, qualche foglia di
maria.

 

       Con amore
       Esterno

P.S. Grazie per la cortese attenzione, a tutti la buona notte e.... sogni d'oro.